La Fondazione Alario e la rivista Diogene Magazine promuovono la seconda edizione del concorso “Pensare per Paradossi”.

A CHI SI RIVOLGE
Studenti dei Licei italiani e stranieri

IL TEMA
Il concorso ha come oggetto il paradosso e il paradossale, proposti con l’ausilio di qualunque tecnologia o linguaggio verbale e visivo.

IL PRODOTTO
Gli studenti che partecipano al concorso presenteranno, individualmente o in piccoli gruppi, un prodotto che rappresenti il paradosso prescelto, o qualcosa di significativamente paradossale, accompagnato da una breve relazione scritta che ne descriva il carattere. Sono ammesse tutte le modalità espressive: dalla parola scritta all’elaborazione grafica, dalla scultura al video, dal fumetto alla fotografia, dalla elaborazione matematica al cartone animato, dal testo narrativo a quello teatrale, alla poesia nelle lingue classiche o moderne, dalla presentazione in PowerPoint ai dialoghi illustrati, e così via. Tutte le forme della multimedialità sono egualmente ammesse.

I TERMINI E I LUOGHI DI CONSEGNA
I prodotti dovranno essere inviati entro il 31 Marzo 2015 all’indirizzo email  redazione@diogenemagazine.it oppure se si tratta di oggetti fisici, alla sede della Fondazione Alario, Via Parmenide 1, 84058 Ascea Marina (Salerno).

LA GIURIA, I PREMI E LA MOSTRA DEI LAVORI PRODOTTI
I prodotti inviati saranno valutati da una commissione di esperti nominati dalla Fondazione Alario e dall’Associazione Diogene Multimedia.
Tutti i prodotti ammessi dalla Commissione di esperti saranno esposti a partire dalla primavera del 2015 presso il “Museo del Paradosso” della Fondazione Alario ad Elea (Ascea Marina).
I prodotti vincitori del concorso saranno oggetto di pubblicazione su Diogene Magazine e nei siti della Fondazione e dell’Associazione.
Ai vincitori andranno dei premi in denaro (euro 300 al primo premio, 200 al secondo, 100 al terzo).

PREMIAZIONE
La premiazione avverrà con una cerimonia pubblica nella primavera 2015 nella sede della Fondazione Alario per Elea-Velia, nel Comune di Ascea (SA). Sono invitati tutti gli studenti partecipanti al concorso. Nel caso dei vincitori, le spese di viaggio e soggiorno a “Elea” per gli autori e i loro insegnanti sono a carico della Fondazione Alario. Per gli altri sono previste agevolazioni.

 

Info: redazione@diogenemagazine.it
Materiali di approfondimento: http://www.libreriafilosofica.com/scuola-di-elea/

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *