La verità, così com’è, dite che è amara; se è poca, dite che è menzogna; se è molta, che è assurda. In che modo deve essere questa verità perché vi vada a genio? [F. de Quevedo, “Sogno della morte”, in “Da Parmenide di Elea al Parmenide di Platone”]

Prenderà avvio giovedì 10 settembre – per concludersi domenica 13 – la nona edizione di Eleatica, kermesse internazionale – promossa dalla Fondazione Alario per Elea-Velia Onlus e dal Comune di Ascea (SA), sotto la direzione scientifica del prof. Livio Rossetti dell’Università di Perugia – dedicata allo studio e all’approfondimento dei temi che riguardano la filosofia eleatica e, più in generale, il pensiero presocratico.

La manifestazione – appuntamento scientifico con cadenza biennale, che coinvolge studiosi e appassionati provenienti da tutto il mondo – si svolgerà, come di consueto, presso la sede della Fondazione Alario, all’ombra dell’antica Elea, città natale dei filosofi Parmenide e Zenone, oggi Parco archeologico Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

L’apertura dei lavori è prevista per giovedì 10 settembre, alle 15:00, con gli indirizzi di saluto e la presentazione delle più significative novità librarie sui presocratici, tra cui gli atti di Eleatica 2011 “Da Parmenide di Elea al Parmenide di Platone”. Seguono nel pomeriggio della stessa giornata e nelle mattine di venerdì 11 e sabato 12 settembre le tre lectiones magistrales del prof. Alberto Bernabé dell’Università Complutense di Madrid, incentrate sul tema “Parmenide: tra linguistica, letteratura e filosofia”.

Novità dell’edizione 2015 della sessione internazionale di filosofia antica, l’apertura del Museo del Paradosso, che raccoglie le opere artistiche del concorso “Pensare per Paradossi” – gara nazionale di rappresentazione del “paradosso” e del “paradossale” in tutte le modalità espressive – e il duplice conferimento della Cittadinanza Onoraria dell’Antica Città di Elea, che quest’anno viene conferita sia al prof. Giovanni Cerri dell’Università degli Studi Roma Tre – docente in cattedra nella scorsa edizione – sia al prof. Emanuele Severino dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

“Eleatica è una grande opportunità per il territorio cilentano – spiega Marcello D’Aiuto, presidente della Fondazione Alario – perché il pensiero filosofico di Parmenide, studiato e approfondito proprio nei luoghi dove è nato e si è sviluppato, viene veicolato a livello internazionale, contribuendo alla promozione del patrimonio culturale del Cilento e dell’area parco”.

Anche attraverso Eleatica, dunque, noi cittadini del Cilento possiamo davvero diventare più consapevoli di quel senso identitario tanto prezioso per cogliere le radici della nostra civiltà e riconoscere che l’essere è!

Il programma completo di Eleatica 2015 è consultabile sul sito www.eleatica.it

Articolo su Info Cilento – Il portale d’informazione del Cilento

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *