Ritorna alla Fondazione Alario per Elea-Velia di Ascea “Il Maggio dei Libri”, la campagna nazionale di promozione alla lettura, giunta alla sua settima edizione, promossa dal Cepell – Centro per il libro e la lettura – del MiBACT.

Quest’anno, il cartellone dell’Alario riprende il claim istituzionale “Leggiamo insieme”, abbinandolo a uno dei tre filoni tematici proposti per l’edizione 2017: gli anniversari di scrittrici e scrittori illustri.
La rivisitazione del logo ufficiale de “Il Maggio dei Libri” riproposta dalla Biblioteca Alario mette in evidenza il filo conduttore che lega gli appuntamenti in programma: la ‘i’ – che già unisce graficamente l’esortativo ‘leggiamo’ a quell’‘insieme’ che ne è indispensabile presupposto di condivisione – ha il suo prolungamento ideale nel sostantivo ‘anniversari’ – nello specifico, celebrativi dei 150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello, dei 150 anni dalla morte Charles Baudelaire e dei 200 anni dalla morte di Jane Austen, a cui si aggiungono quelli degli autori e delle personalità culturali più vicine alla realtà locale. E il termine ‘versi’ – nella sua esatta centralità – conferma che la poesia può essere volano di idee, pensieri ed emozioni e strumento di benessere.

Si comincia alle 12:00 di sabato 13 maggio, con “L’orgoglio è un difetto assai comune”, reading in lingua inglese da “Pride and Prejudice” di Jane Austen, con gli studenti del laboratorio linguistico English Key, il centro Trinity College London della Fondazione Alario. Alla lettura dei dialoghi, coordinata dai madrelingua della scuola, sarà intervallata la visione delle scene del film di Joe Wright, tratto dall’omonimo romanzo della scrittrice dell’Hampshire.

Alle 10:00 di lunedì 15 maggio, invece, agli ospiti della casa circondariale di Vallo della Lucania saranno proposti ‘ritratti di_versi’ da “Les Fleurs du Mal” di Charles Baudelaire: l’uso di raffigurazioni pittoriche collegate alle liriche dello scrittore francese intende stimolare la curiosità dell’interlocutore, che si accosterà alla lettura lasciandosi guidare dalle emozioni suscitate dall’intreccio sinestetico di pittura e poesia.
L’appuntamento – il cui titolo “Com’è goffo e maldestro, l’alato viaggiatore!” riprende il verso della celebre poesia “L’albatro” – è promosso in collaborazione con la Fondazione La Casa di Annalaura, particolarmente attenta all’importanza della “lettura che fa star bene” e alla biblioterapia delle “amabili letture” come strumento di autoaiuto, acquisizione di conoscenze e promozione di consapevolezza in situazioni di disagio psicologico e sociale.

A seguire, il 16 e il 23 maggio – a partire dalle 15:00 e per tutto il pomeriggio – “A scuola di favole” presso la Biblioteca Alario: in collaborazione con la “Bottega della Favola” di Agropoli, le novelle di Luigi Pirandello saranno reinterpretate in chiave ludica, per permettere anche ai piccoli lettori di esclamare a gran voce “Eccola là, la Luna… C’era la Luna! la Luna!”… “Perché anche Pirandello può essere un fatto da bambini”!

Nella seconda parte del programma, gli appuntamenti della Biblioteca Alario prendono una piega più intima.

Sabato 20 maggio, nei giardini di Palazzo Alario, “Solo se appassisce, una rosa muore davvero”, videomapping di versi profumati al tramonto, nel ricordo di Rosa Itri – già consigliere e anima culturale dell’Alario – e inaugurazione del ‘roseto eleatico’ della Fondazione a lei dedicato.

Si prosegue lunedì 22 maggio presso l’IIS Ancel Keys di Castelnuovo Cilento, con “La vita. Un viaggio unico e irripetibile”: ‘pennellate d’inchiostro’ in memoria di Giuseppe De Marco – saggista, critico letterario, filologo, poeta e già docente dell’Istituto – con la premiazione, alle 10:00, delle opere vincitrici della IV^ edizione del concorso di poesia in suo onore, rivolto agli studenti delle scuole d’istruzione superiore della provincia di Salerno.

Infine, “Maggio, caldo ti ritrovo” giovedì 25, alle 11:00, presso la Biblioteca Alario: reading di poesie di Francesco Bruno – critico, giornalista e scrittore italiano del Novecento, nato ad Ascea nel maggio del 1899 – e inaugurazione del fondo librario – costituito da circa 3.300 opere di pregio, afferenti ai settori di critica e letteratura comparata, letteratura italiana, saggistica e filosofia – intitolato all’illustre letterato e a suo figlio Elio, anch’egli giornalista e critico letterario, che ha contribuito massimamente a diffondere la meritoria opera paterna.
L’evento è promosso in collaborazione con l’IIS Cenni Marconi di Vallo della Lucania, e saranno gli studenti a cimentarsi nella lettura dei componimenti di Francesco Bruno, alla presenza della famiglia e degli studiosi che hanno analizzato la sua produzione letteraria, tra cui il prof. D’Episcopo dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, da anni impegnato nella divulgazione e nella valorizzazione dell’attività critico-letteraria dell’insigne dedicatario del fondo.

Dall’8 al 31 maggio, inoltre, nel cortile di Palazzo Alario sarà attiva la Little Free Library della Fondazione Alario, dove sarà possibile “mettere in circolo la lettura” al motto di “Prendi un libro, porta un libro!”

Il Maggio dei Libri della Biblioteca Alario continua, poi, sulla pagina Facebook “Leggiamo insieme Social”, dove – sempre ‘insieme’, ma virtualmente – si potranno condividere letture di racconti e romanzi, poesie, scritti personali, recensioni, curiosità editoriali e tutto quanto riguarda i libri e il piacere della lettura.

Gli eventi del cartellone degli appuntamenti di lettura della Biblioteca Alario sono realizzati con la collaborazione dei volontari del Servizio Civile Nazionale della Fondazione, impegnati in attività di valorizzazione storico-culturale del territorio.

Si legge… Si continua a leggere ‘insieme‘ ad Ascea, da qualche mese – e non a caso – riconosciuta ufficialmente dal Cepell “Città che legge” 2017!

“Leggiamo insieme anniversari” è tra le iniziative di invito alla lettura registrate sul sito de “Il Maggio dei Libri” al seguente link:
www.ilmaggiodeilibri.it/edizione_2017/appuntamenti.html

LOCAhjj

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *